Sentiero Matilde

Sentiero Spallanzani

Sentiero dei Ducati

Strada dei vini

Special Offer!

Buy Now >>



SENTIERO MATILDE

La direttrice Matildica riprende un antico itinerario alto medioevale tra Parma e Lucca trasversale all'appennino reggiano - variante della più famosa via Franchigena - legato alle grandi correnti del pellegrinaggio europeo. Nell'ambito di questa direttrice la Provincia di Reggio ha realizzato il 'Sentiero Matilde'. Ottanta chilometri, tecnicamente elementari, che si snodano per lo più lungo mulattiere, carraie, strade bianche e sentieri. Consentono di accedere dalla pianura fino al crinale appenninoco, spartiacque Tirreno-Adriatico. In futuro è in progetto il prolungamento dell'itinerario in Garfagnana fino a Lucca e da Canossa a Parma città: il 'Sentiero Matilde' sarà di diritto nel novero dei principali itinerari escursionistici di interesse giubilare. L'itinerario da Vico di Ciano d'Enza a San Pellegrino in Alpe pur essendo percorribile da camminatori allenati in tre-quattro giorni, viene proposto volutamente in 7 comode tappe. Questo per consentire la visita approfondita dei luoghi. Non dimentichiamo che il centro di interesse è storico-culturale e ambientale. Sono innumerevoli gli spunti di interesse storico ed architettonico che si incontrano lungo il sentiero, dai principali castelli di Matilde, alle case a torre in pietra arenaria che punteggiano il paesaggio, alle pievi romaniche. Non da ultimo il camminare lento favori. Non da ultimo il camminare lento favorisce gli 'incontri' eno-gastronomici, che trovandoci nel cuore dell'Emilia non mancano di certo: vogliamo citare il Parmigiano-Reggiano, formaggio prodotto nei piccoli caselli sparsi, oppure l'aceto balsamico tradizionale (nato nella rupe di Canossa), i funghi, le castagne.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LAVORI IN CORSO